Le gare di auto più bizzarre del mondo

TOP 5

Le gare di auto più bizzarre del mondo

Come dice un vecchio aforisma, una delle cose che la gente desiderò di fare dopo che la prima auto venne costruita, fu di farne un’altra per vedere quale andasse più veloce.
 

L’essere umano è programmato per competere e le corse d’auto sono uno sport serio. Sapevate che c’è una gara di auto che incoraggia i piloti a fermarsi ad ogni birreria? E della gara di corsa che permette solo a catorci costati meno di $500 di entrare in pista?
 
Ecco 5 gare di auto così strane da non crederci.
 
1. Carpocalypse Ambulance Chain Race: perché correre con una Ferrari per le strade di Montecarlo quando puoi partecipare ad una gara tra ambulanze? E perché limitarsi a semplici ambulanze quando puoi trainarti dietro anche un’altra auto? Nella Ambulance Chain Race, i piloti si sfidano a bordo di questi veicoli non proprio sfreccianti su un circuito circolare, cercando di non tamponarsi con le auto trainate dai loro bolidi. Dopotutto, quale posto più sicuro per una gara di corsa se non al volante di un’ambulanza?
 
2. La California Melee: se la California Mille in cui le auto percorrono la regione vinicola californiana includendo pit-stop in hotel di lusso e cantine di vino è troppo da spender, tenetevi pronti alla California Melee: la versione povery con auto sportive e turistiche pre-1975 che sosta ai birrifici e ai motel. Must have: gruppo di whatsapp per saltare i posti di blocco.
 
3. 24 Ore di LeMons: per chi non fosse riuscito a qualificarsi per la 24 Ore di LeMans, niente panico. Trova un rottame funzionante che non costi più di $500 e avrai la possibilità di correre alla 24 Ore di LeMons! Gli organizzatori di questa gara di resistenza, tenuta più volte durante l’anno in vari circuiti americani, consentono in pista solo catorci svenduti. La sanzione per chi vuol fare lo sborone? Un giro extra per ogni $10 spesi in più. Una vera e propria gara della speranza.
 
4. Gumball 3000: la Gumball 3000 è un rally automobilistico di lusso (di dubbia legalità) che viene eseguito ogni anno tra varie località sparse per il mondo. Un esempio? La Gumball del 2010 è iniziata a Londra e si è conclusa a New York City. Tutto questo per una misera quota di partecipazione di £30.000. Probabilmente avrai già tirato fuori il libretto degli assegni.
 
5. Red Bull Soapbox Race: se fino ad ora non vi abbiamo convinti, sicuramente la Red Bull Soapbox Race farà al caso vostro. Definire questa gara “alternativa” è un eufemismo: piloti amatoriali gareggiano tra curve e ostacoli a borso delle vetture artigianali più folli (e senza motore). Tra le “auto” delle gare passate ricordiamo un pianoforte, una gigantesca pannocchia di granturco e il Golden Gate Bridge.
 
Se abbiamo risvegliato il Niki Lauda alternativo che è in te ma non te la senti di perdere tutti i punti della patente tra un birrificio e l’altro, non perderti le nuove puntate di Red Bull Soapbox Race, sono dei Super.Normal.Games. Solo su Blaze, canale 124 di Sky, in onda dal 21 Dicembre alle 21:50.

X