I 5 TIPI DA QUIZ TELEVISIVO

SUPER NORMAL PEOPLE

I 5 TIPI DA QUIZ TELEVISIVO

Che siate dei veri appassionati o che la vostra TV non vi permetta di vedere alcun canale che non risalga al 40aC, il momento della cena non sarebbe lo stesso senza un bel quiz televisivo.
  
Possiamo raccontarcela su quanto vogliamo, ma la realtà dei fatti è che appena ci si sintonizza sul Gerry Scotti di turno, si crea in cucina un’atmosfera da esame di maturità classe 1989 misto a scena clue del Gladiatore da far scattare in ognuno di noi quell’istinto competitivo primordiale che guai a chi cambia canale.
  

Ecco, quindi, i 5 classici tipi che non mancano mai ad un quiz televisivo degno di essere chiamato tale:
  
1. PIERO ANGELA: Piero è la classica enciclopedia vivente che si presenta con la camicia a mezze maniche sotto un maglioncino-gilet del ’44. Rigorosamente ancora a casa di mamma, è il campione indiscusso, capo scout delle non-più-così-giovani marmotte e appassionato di storia egizia. Segni particolari: sa recitare la Stele di Rosetta in alfabeto farfallese.
  
2. LO SPERDUTO: lo sperduto è quel concorrente che, appena gli viene rivolta una domanda, inizia a fare quel rumore tipico di un modem 56K e subito puoi leggergli negli occhi il vuoto dimensionale che gli si è creato nel cervello. Il capoluogo della Sicilia? Eccolo grondante di sudore come Maurizio alla finale di Masterchef, chiedere tutti gli aiuti possibili e aprire una commissione d’inchiesta.
  
3. L’AMICO CHE CI CREDE: chi non ha mai avuto quell’amico che ha voluto rovinarsi la reputazione andando in TV? Al grido di “Vorrei salutare i miei amici che mi stanno guardando da casa”, inizia il primo round con nonchalance per poi durare come un gatto in tangenziale e finire a guardare le repliche della sua puntata insieme alla nonna.
  
4. QUELLO PRESO PER FAR RIDERE: una legge universale della TV è che ci sarà sempre un caso umano scelto appositamente per dare spettacolo. Che si presenti con i capelli di Vegeta, lo stile alla Costantino Vitagliano o (vista la febbre latina degli ultimi anni) con tatuato “Cabeza” su una spalla e “Corazon” sull’altra, state certi che con lui una risata ve la fate e non necessariamente perché è simpatico.
  
5. L’INVISIBILE: l’invisibile è il Mario Rossi dei quiz, il concorrente anonimo a cui non fai mai caso e che quando arriva allo scontro finale ti fa pensare “E questo da dove è uscito?!”. Lui, che zitto zitto si fa strada e chissà che vinca pure il programma.
  
Se state ancora ad arrovellarvi su quale sia la parola nella busta dell’Eredità, prendetevi una pausa con una sfida tutta nuova tra Super Normal People! Non perdetevi Mastermind: sfida tra geni!, da mercoledì 20 febbraio dalle 22:40, su Blaze, canale 124 di Sky.

X