Compravendite infernali. 5 consigli per contrattare.

PATTI CHIARI E FACCIAMO AFFARI

Compravendite infernali. 5 consigli per contrattare.

 

Contrattare è un’arte. Sei capace di farlo?

 

Quante volte ti sei trovato a gioire per un prezzo “stracciato”, strappato dopo una durissima contrattazione per poi scoprire che quella tenera vecchina Canadese che avevi incontrato al bazar qualche minuto prima, era riuscita a portarsi a casa lo stesso oggetto con la metà del denaro?

 
Ecco qualche consiglio utile per non fare la figura del pollo.

 

1. Vestiti in modo semplice

Prima di perderti nel mondo della contrattazione, vestiti in modo semplice. Non c’è bisogno di indossare abiti costosi e orologi di lusso. Il motivo? Indicherebbero al venditore che non hai nessun bisogno di trattare.

 

2. Non puntare troppo in basso

Fai un’offerta bassa, ma ragionevole. Offrire meno del 50% del prezzo richiesto è semplicemente offensivo. E tu non vuoi offendere, vuoi solo comprare al miglior prezzo possibile.

 

3. Contieni l’entusiasmo per l’acquisto

Mostrati sempre un po’ esitante e mai entusiasta dell’acquisto, anche se si tratta dell’oggetto per il quale saresti disposto a vendere un rene. Insomma, non perdere potere contrattuale.

 

4. Portati un complice

Se il venditore sembra irremovibile, trova un amico che finga di allontanarti o di convincerti a rinunciare. Un “ma che ci fai con questa roba?” potrebbe innescare un’offerta finale da parte del venditore.

 

5. Stai calmo

Non arrabbiarti e non dedicare troppo impegno alla contrattazione. E soprattutto non ti soffermare su piccole differenze di prezzo. Sembreresti un perditempo.

 

Ovviamente i trucchi sono tanti, ma non provare a fare il furbo con i Gold e con gli Harrison. Sono stati capaci di mettere in ginocchio Bob Dylan, Steve Carell e Roger Daldrey, e scusa se è poco!

X