F COME FALSO

È UNO SPORCO LAVORO

F COME FALSO

Bisogna stare attenti a cosa ti vendono. C’è sempre qualcuno che cerca di fregarti offrendoti imitazioni a buon mercato o oggetti tecnologici che di tecnologico hanno solo l’immagine sulla scatola. Sai come riconoscere un falso? A differenza degli Harrison di Affari di Famiglia non puoi ricorrere ad un esperto per ogni acquisto a rischio, quindi è il caso di documentarsi per bene.

 

Partiamo da una definizione da scolpire sulla pietra: «La contraffazione è un prodotto imitato paro-paro. Colpisce gli oggetti continuativi, di culto: la tela logata, il modello super famoso. Il falso che trovi sulle bancarelle, quello invece è malcostume. Fastidioso per l’immagine» (Michele Norsa, amministratore delegato di Ferragamo).

 

Poi qualche numero: in Italia il mercato dei falsi genera un fatturato di 7 miliardi e 107 milioni di euro. Abbigliamento e accessori costituiscono la fetta più ampia (2,6 miliardi), seguiti da cd, dvd, audio e video, software (1,6 miliardi). Al terzo posto i prodotti alimentari e gli alcolici (1,1 miliardi). Un valore che sul mercato legale si tradurrebbe in una produzione, diretta e indotta, di quasi 18 miliardi di euro. Di fatto un’economia parallela.

 

Vediamo qualche esempio eclatante:

come riconoscere un falso

Folex (con la f di fault, difettoso): in gergo, gli orologi Rolex contraffatti. I modelli più richiesti sono l’Oyster Perpetual e il Daytona d’acciaio. Come riconoscerli? Semplice: pensi davvero di poter pagare un orologio del genere “solo” 100 euro?

 

Qualche consiglio utile per quanto riguarda borse e scarpe contraffatte. Per prima cosa, controlla sul sito della maison l’esistenza del modello e dove poterlo comprare (portarsi a casa un modello assente sul sito non è mai un buon segno). Consulta le foto in alta risoluzione dai un’occhiata ai dettagli. Il materiale deve essere di qualità e le cuciture dritte e ben rifinite. Occhio al logo: ad esempio, le due G rovesciate di Gucci devono essere “G”, non dei “6” o delle “C”.

 

La classica polo Lacoste in cotone piquet è uno degli indumenti più imitati al mondo, sappi però che il coccodrillo autentico è di colore verde e piuttosto definito nella forma.

 

Per il momento basta così: adesso sei un po’ più informato. In caso puoi sempre chiedere “Ad un tuo amico esperto” o imparare dai migliori non perdendoti neanche una puntata di Affari di Famiglia.

X